UN FESTIVAL PER LA TERRA

L’associazione culturale MAKS è lieta di presentare Strano Film Festival, il primo concorso internazionale di cortometraggi dedicato alla terra, che si svolge ogni anno, alla fine di agosto, a Capestrano, nella splendida cornice della Valle del Tirino, in Abruzzo, dove scorre il fiume omonimo, uno dei più limpidi d’Europa.

Strano Film Festival ha luogo sul territorio Abruzzese, terra di guerrieri, di santi viaggiatori e più recentemente di migrazione verso altre terre. Una regione che ha uno dei più bei parchi nazionali d’Europa, il Parco del Gran Sasso e Monti della Laga e che è ancora fortemente legata alle attività primarie dell’uomo come l’agricoltura e la pastorizia. Un territorio vivo, che trema ma che ha saputo salvaguardare il saper fare, che rappresenta un patrimonio prezioso e inestimabile per questa terra e per tutti.

L’intento del festival è quello di valorizzare questo meraviglioso territorio, di esaltarne la sua autenticità e di stimolarne lo sviluppo.

Un festival per la terra che ha come obiettivo quello di unire chi, in questi territori è rimasto, chi, da questi territori è partito e chi, in questi territori, ha scelto di tornare a viverci.

Qui la coltura è cultura!

“Al fine di sviluppare nuovi metodi di comunicazione e intermediazione culturale per promuovere lo sviluppo delle risorse territoriali e umane, MAKS, l’associazione che organizza Strano Film Festival, crea degli esperimenti in un percorso formativo inedito e originale. Ciò si traduce in una ricerca che porti a una riforma del linguaggio dettata dalla necessità di recuperare l’autenticità e la nozione di un valore diverso da quello economico”.
Gianluca Fratantonio – Direttore artistico del festival.

Si affiancano all’organizzazione, Simonetta Caruso, referente sul territorio e organizzazione ed Elizabeth Tomasetti, programming e supporto artistico.

La terza edizione avrà luogo da 22 al 25 agosto 2019

Strano Film Festival ogni anno si concentra su un aspetto legato alla terra e l’edizione 2019 sarà dedicata a « la terra del futuro ». Strano indagherà le nuove idee e le sperimentazioni in atto per uno sviluppo positivo della terra: agricoltura, ambiente e migrazione. La terra del futuro vuole stimolare una progettualità legata alla terra, che sia innovativa, creativa, non convenzionale pur restando autentica e ancorata alle tradizioni.

I festivalieri, oltre ad assistere alle proiezioni dei cortometraggi che partecipano al concorso, ad ingresso gratuito, hanno la possibilità, durante il giorno, di visitare le tante attività produttive ed agricole che aderiscono al programma parallelo del festival. Un programma molto articolato che consente, alle attività, di mostrarsi al mondo e ai visitatori di conoscere le realtà locali presenti.

Strano Film Festival tenta dunque, di mettere in correlazione le persone del luogo con i visitatori e dare l’opportunità e lo stimolo perché si attivi, possibilmente, uno scambio capace di diventare fonte di ispirazione e di conoscenza reciprocche tra mondi, solo, “apparentemente”, lontani e differenti.

INFORMAZIONI e CONTATTI:

Ideatore e direttore artistico – Gianluca Fratantonio – gianlucafratantonio@stranofilmfestival.com

Organizzazione  e press – Simonetta Caruso – simonettacaruso@stranofilmfestival.com

Visual Art – Elizabeth Tomasetti – elizabethtomasetti@stranofilmfestival.com

Sito web: www.stranofilmfestival.com

Facebook: https://www.facebook.com/stranofilmfestival/

email generale: stranofilmfestival@gmail.com

 

Indirizzo & Contatti

Indirizzo:

capestrano

GPS:

42.2674591, 13.7677484

Telefono: